Giurisprudenza e Prassi in materia di Appalti Pubblici

Argomento: concessione

GESTORE USCENTE - PROCEDURA APERTA - NON SI APPLICA LA ROTAZIONE (36)

ANAC - DELIBERA

OGGETTO: Istanza congiunta di parere di precontenzioso ex art. 211, comma 1, del d.lgs. 50/2016 presentata dal 6° Reggimento A. e da B. S.r.l. – Affidamento del servizio di gestione del bar caffetteria sala convegno del circolo unificato Caserma X – S.A. 6° Reggimento A. - Criterio di aggiudicazione: offerta economicamente più vantaggiosa - Importo a base d’asta: euro 100.000,00 Il Consi (...)

APPALTO DI SERVIZI – CONCESSIONE DI SERVIZI – DIFFERENZE (3.1.VV - 164)

CONSIGLIO DI STATO - SENTENZA

In linea di diritto, occorre premettere che, secondo la consolidata giurisprudenza della Corte di Giustizia UE, la differenza tra un appalto di servizi e una concessione di servizi risiede nel corrispettivo della fornitura di servizi, nel senso che un appalto pubblico di servizi comporta un corrispettivo che è pagato direttamente dall’amministrazione aggiudicatrice al prestatore di servizi, men (...)

LAVORI COMPLEMENTARI – RATIO

ANAC - DELIBERA

Possono ritenersi complementari quelle opere che da un punto di vista tecnico - esecutivo rappresentano una integrazione dell’opera principale (sì da giustificare l’affidamento e la relativa responsabilità costruttiva ad un unico esecutore), che, oltre a presentare i caratteri dell’imprevedibilità, rientrano nel piano dell’opera, senza rivestire una propria individualità distinta dall’opera ori (...)

DIFFERENZA TRA SERVIZIO DI RISCOSSIONE COATTIVA E SERVIZI DI SUPPORTO PER LA GESTIONE, RISCOSSIONE, ACCERTAMENTO DELL’EVASIONE E LIQUIDAZIONE DELLE ENTRATE TRIBUTARIE

ANAC - DELIBERA

Oggetto Istanza di parere per la soluzione delle controversie ex articolo 211, comma 1 del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 presentata dalla società Future Service Srl – Procedura telematica per l’affidamento del servizio di supporto all’Ufficio Tributi per la gestione, riscossione, accertamento dell’evasione e liquidazione delle entrate tributarie-Servizio di riscossione coattiva – Cr (...)

CONCESSIONE – APPALTO – DIFFERENZA

ANAC - DELIBERA

Oggetto Istanza di parere per la soluzione delle controversie ex articolo 211, comma 1 del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 presentata dalla società E.P. S.r.l. – Procedura aperta per l’affidamento del servizio di mensa scolastica con utilizzo del centro cottura comunale sito in v. Vecchia di Velletri per gli AA.SS. 2020/2021, 2021/2022, 2022/2023, 2023/2024, 2024/2025 per il Comune di (...)

Argomenti:

CONCESSIONE AUTOSTRADALE – RDO MEPA – ILLEGITTIMA NEGOZIAZIONE

ANAC - DELIBERA

Ai sensi dell'art. 177, comma 1, d.lgs. n. 50/2016 il concessionario autostradale scelto con procedura di gara ad evidenza pubblica, con le modalità previste dalla normativa vigente al momento della sottoscrizione della convenzione, non deve svolgere procedure di gara ad evidenza pubblica e secondo le norme del Codice per l'affidamento di un contratto di fornitura a terzi, ma ove si sia (...)

Argomenti:

CONTROVERSIE - ATTO DI TRANSAZIONE - IMPONE AL CONCESSIONARIO SEMPRE IL RISPETTO DELLA NORMATIVA

TAR CAMPANIA NA - SENTENZA

L'Ente pubblico non ha la disponibilità della funzione pubblica esercitata e, in materia, ha il dovere di rispettare le regole di evidenza pubblica e di non disporre dei beni della collettività se non in favore di soggetti selezionati e legittimati in base alla procedura esperita.Nella fattispecie all’esame, pur in presenza di situazioni di incertezza sulla decorrenza del contratto, (...)

AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA GESTIONE - REVOCA DELL’INTERA PROCEDURA – NON MOTIVATA - ILLEGITTIMA

CONSIGLIO DI STATO - SENTENZA

L’opportunità di evitare un probabile contenzioso all’esito del quale l’amministrazione possa risultare soccombente può essere, in linea teorica, valida ragione di riesame del provvedimento amministrativo (sicuramente, rilevati vizi di legittimità, per disporne l’annullamento d’ufficio ex art. 21 –nonies l. 7 agosto 1990, n. 24, ma anche), per disporne la revoca (in assenza di vizi di legittimi (...)

CONCESSIONI DI GESTIONE DEI SERVIZI DI ACCERTAMENTO E RISCOSSIONE - AFFIDAMENTO A “CANONE FISSO” - CHIARIMENTI

ANCI - NOTA

Nota di chiarimento sulle concessioni di gestione dei servizi di accertamento e riscossione c.d. a “canone fisso” (...)

CONCESSIONE TEMPORANEA DI UN IMPIANTO SPORTIVO - CONSISTENZA PROBATORIA

TAR TOSCANA - SENTENZA

Prima di deliberare l’affidamento in favore della A il comune di Colle Valdelsa ha interpellato la C in data 25/06/2020 proponendogli la gestione temporanea dell’impianto per un anno per un importo inferiore rispetto alle precedenti concessioni, ma la stessa ha declinato l’offerta e, successivamente, in data 30/06/2020 ha riconsegnato la struttura.La S.r.l. C nega tale ricostruzione dei (...)

PROJECT FINANCING - RISOLUZIONE CONTRATTUALE - GIURISDIZIONE GIUDICE ORDINARIO

CONSIGLIO DI STATO - SENTENZA

La qualificazione del rapporto tra le parti come concessione di lavori pubblici comporta sul piano processuale il corollario della giurisdizione ordinaria nella presente controversia, relativa all’atto di risoluzione impugnato nel presente giudizio.Infatti, diversamente da quanto deduce la società appellante, non opera innanzitutto il criterio di riparto di giurisdizione stabilito dall’a (...)

CONCESSIONE – MODIFICHE AL PROGETTO INIZIALE – INTERFERENZE - REVISIONE DEL PEF

ANAC - DELIBERA

Segnalazione sulla presunta illegittimità della Delibera di Giunta Comunale n. 10/2019 dei Consiglieri Comunali di omissis sullo stato di attuazione dei lavori relativi alla concessione per l'ampliamento del cimitero comunale e sulla gestione dei servizi cimiteriali, sullo stato del rapporto contrattuale e dei contenziosi con il concessionario omissis. Fascicolo 2188/2019Fermo restan (...)

CONCESSIONARIO AUTOSTRADALE - AFFIDAMENTI A TERZI - CONTRATTI DI FORNITURE

ANAC - DELIBERA

Ai sensi dell'art. 177, comma 1, d.lgs. n. 50/2016 il concessionario autostradale scelto con procedura di gara ad evidenza pubblica, con le modalità previste dalla normativa vigente al momento della sottoscrizione della convenzione, non deve svolgere procedure di gara ad evidenza pubblica e secondo le norme del Codice per l'affidamento di un contratto di fornitura a terzi, ma ove si sia (...)

RISOLUZIONE ANTICIPATA DELLA CONCESSIONE - GIURISDIZIONE DEL G.O.

CGA SICILIA - SENTENZA

Con il secondo motivo l’appellante ha dedotto l’erroneità della sentenza nella parte in cui il Tar ha ritenuto che la fattispecie non rientri tra quelle devolute alla giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo di cui all’art. 133 c.p.a., ritenendo altresì che la controversia involga una concessione di pubblico servizio e non una concessione di beni pubblici.Il motivo non è merite (...)

LINEE GUIDA PER IL RIEQUILIBRIO ECONOMICO-FINANZIARIO DELLE CONCESSIONI DI PISCINE E IMPIANTI SPORTIVI PUBBLICI.

ANCI - LINEE-GUIDA

Linee guida per il riequilibrio economico-finanziario delle concessioni di piscine e impianti sportivi pubblici.Questo documento nasce dalla necessità di redigere delle specifiche “Linee guida” per il riequilibrio economico e finanziario delle concessioni di piscine e impianti sportivi pubblici, esigenza emersa con evidenza nel corso degli incontri organizzati in live streaming dall’even (...)

CONCESSIONE DI SERVIZI - ESCLUSIONE AUTOMATICA OFFERTE ANOMALE - NON SI APPLICA (97.8)

ANAC - DELIBERA

Oggetto Istanza di parere per la soluzione delle controversie ex articolo 211, comma 1, del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 presentata da Progresso Vending S.r.l. – Procedura negoziata per l’affidamento della concessione del servizio di gestione dei “distributori automatici” delle Caserme dell’area Cecchignola – Criterio di aggiudicazione: minor prezzo – Importo a base di gara: euro 4 (...)

PROJECT FINANCING - VALUTAZIONE COMPLESSITA' - JUS VARIANDI (183)

ANAC - DELIBERA

Oggetto Project financing per l'affidamento della progettazione definitiva ed esecutiva e della realizzazione del cimitero comunale di omissis nonché della gestione economica e funzionale dei servizi cimiteriali sulla base della proposta presentata dalla società omissisNella procedura di project financing, caratterizzata da complessità anche per la durata del contratto di concessione (...)

CONCESSIONI GRANDI DERIVAZIONI IDROELETTRICHE - GARE AD EVIDENZA PUBBLICA

CORTE CASSAZIONE - SENTENZA

Dopo la riserva allo Stato della gestione del settore idroelettrico, durata circa 60 anni, fino ai primi anni ’90, l’Unione Europea ha dato il primo forte impulso alla creazione di un mercato interno dell’energia ispirato al principio della libera concorrenza e nel 1996 è stata emanata la direttiva 96/92/CE, contenente le prime misure di liberalizzazione e di armonizzazione del mercato dell’ene (...)

CONCESSIONE AEROPORTUALE - TITOLARITA'

ANAC - DELIBERA

Procedura di dismissione dell'intero pacchetto azionario della società ..omissis...Fasc. Anac UVCS n. 1881/2019.L'ingresso del socio operativo nel capitale della società aeroportuale determina una modifica soggettiva della proprietà azionaria della S.p.A ed una redistribuzione dei poteri di controllo e dei poteri di gestione della stessa senza, tuttavia, condurre la società ad un (...)

Argomenti:

CONCESSIONI E PROROGA - CARATTERE ECCEZIONALE

ANAC - DELIBERA

Concessione per la progettazione definitiva ed esecutiva, la realizzazione e la gestione dell’ampliamento del cimitero Comunale. Contratto di concessione rep. n. 45/2006. Rimodulazione project financing – Realizzazione impianto cremazione – Affidamento gestione servizi cimiteriali – Approvazione perizia di variante n. 3 presentata in data 17.11.2015 al prot. n. 58748 ed integrazione del 27.11.2 (...)

APPALTO MISTO - DIFFERENZA TRA ACCORDO QUADRO, CONCESSIONE E APPALTO

CONSIGLIO DI STATO - SENTENZA

Nel caso di specie, invero, dalle ricordate disposizioni della lex specialis non vi è alcun elemento da cui possa dedursi che l’affidamento (all’aggiudicatario del servizio di vitto) del servizio di sopravvitto possa sussumersi nella figura del contratto meramente esecutivo del precedente accordo-quadro, per le prestazioni oggetto del servizio di sopravvitto, anche a voler prescindere dalla gen (...)

CONCESSIONE DI BENI DEMANIALI - NON RIENTRA NEL CONCETTO DI CONCESSIONE DI SERVIZI (3.1.vv)

CONSIGLIO DI STATO - SENTENZA

Ritiene il Collegio che, in considerazione delle loro caratteristiche, gli affidamenti in esame di aree di sedime presso gli aeroporti militari di Latina e Viterbo ad ARES 118 ben possono inquadrarsi nella categoria giuridica dell’accordo tra pubbliche amministrazioni, ai sensi dell’art. 15 della L. 241/1990 e dell’art. 5, comma 6, D.lgs. n. 50/2016.L’art. 15 della L. 241/1990 consente (...)

GESTIONE IMPIANTO SPORTIVO IN CONCESSIONE - SERVIZIO REMUNERATIVO O NO? (164)

CONSIGLIO DI STATO - SENTENZA

In linea generale, infatti, la distinzione dell’art. 164 tra servizi “economici” e “non economici” va letta alla stregua della terminologia delle fonti euro-unitarie, di modo che essa sta a differenziare i servizi remunerativi da quelli non remunerativi, vale a dire i servizi che abbiano o meno la possibilità di coprire i costi di gestione attraverso i corrispettivi dell’attività in ambito conc (...)

CONCESSIONE - RINNOVO SENZA GARA - E' LEGITTIMO?

CORTE GIUST EU - SENTENZA

La Corte (Quinta Sezione) dichiara:Il diritto dell’Unione, e, in particolare, l’articolo 43, paragrafo 1, lettera a), della direttiva 2014/23/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 26 febbraio 2014, sull’aggiudicazione dei contratti di concessione, dev’essere interpretato nel senso che esso non osta a una normativa nazionale che impone il rinnovo di un contratto di concessione se (...)

CONCESSIONE SERVIZI - PROROGA

ANAC - DELIBERA

Concessione dei servizi di biglietteria e dei servizi aggiuntivi per il Colosseo, il MNR e l’Area Archeologica di RomaQuanto alla pretesa “estensibilità” della prestazione contrattuale dedotta nel bando del 1996 (che, a detta di Cooperativa - omissis -, avrebbe permesso l’aggiunta del servizio di biglietteria), il bando prevedeva in effetti, tra gli elementi di valutazione dell’offerta: (...)

SERVIZI SOCIALI - GESTIONE CENTRO DIURNO - QUALE NORMATIVA SI APPLICA

TAR CAMPANIA SA - SENTENZA

“La gara per cui è causa è destinata ad operatori del terzo settore, con espressa previsione di gratuità per l’assenza di alcun canone a carico del Comune di Angri (essendo espressamente solo eventuale la corresponsione di contributi pubblici o privati). Ne consegue che la gara è regolata dal D.lgs. 177/2017, e non dal d.lgs. 50/2016. La distinzione è dirimente, in quanto, pur se il d.lgs. 177/ (...)

CONCESSIONE TRIENNALE - PROCEDURA SEMPLIFICATA - AMMESSA

TRGA TRENTINO ALTO ADIGE - SENTENZA

Va rilevato con riferimento al primo motivo di ricorso, che i principi di evidenza pubblica vanno attuati in modo proporzionato e congruo alle peculiarità della fattispecie oggetto di interesse, considerando che sul piano normativo sono contemplate procedure alternative (ivi inclusa la procedura negoziata senza pubblicazione del bando), in tutti i casi in cui al confronto concorrenziale ostino (...)

CONCESSIONE DI BENI - APPLICABILITA' SOCCORSO ISTRUTTORIO (83.9)

TAR LOMBARDIA BS - SENTENZA

È ben vero che la concessione di beni pubblici, la quale peraltro è un contratto attivo, è esclusa dal campo di applicazione del D.Lgs. n. 50/2016. Nondimeno, il soccorso istruttorio costituisce istituto di portata generale, discendente dal principio di leale collaborazione tra Amministrazione e amministrati, e codificato dall’articolo 6 della legge sul procedimento amministrativa n. 241/1990 ( (...)

ATTIVITA' DI DUTY FREE - NON E’ CORE BUSINESS DEL GESTORE AEROPORTUALE - NO DISCIPLINA APPALTI

TAR EMILIA BO - SENTENZA

Sebbene sia frequente e diffusa da parte dell'utenza l'utilizzo degli spazi duty free nell’attesa dei voli, lo stesso non può essere qualificato come un servizio necessario per la fruizione dei servizi di assistenza a terra e per l'accesso ai servizi di volo, trattandosi di utilizzo meramente eventuale e occasionale;Rilevato:- che l’attività di vendita al dettaglio non (...)

CONCESSIONE DI SERVIZIO PUBBLICO – REMUNERATIVITÀ- VA DETERMINATA CASO PER CASO (164)

CONSIGLIO DI STATO - SENTENZA

L’affidamento di un impianto sportivo, per la centralità del momento della “gestione” (che prefigura come meramente strumentale l’affidamento del bene di proprietà pubblica), assume i caratteri tipici della concessione di servizio pubblico (in tal senso, Cons. Stato, sez. V, 28 gennaio 2021, n. 858).L’art. 164, comma 3, d.lgs. 18 aprile 2016, n. 50 prevede che le disposizioni in materia (...)

AFFITTO RAMO AZIENDA - TRASFERIMENTO DEBITI TRIBUTARI E FISCALI - LEGITTIMA ESCLUSIONE GARA CESSIONARIO (80)

CONSIGLIO DI STATO - SENTENZA

Il contratto di cessione o di affitto d’azienda determina l’automatico trasferimento all’acquirente (o all’affittuario) di tutti i rapporti compresi nel complesso aziendale, sia attivi che passivi. Elementi in tale direzione sono ben ricavabili da una attenta lettura degli artt. 2558 - 2562 del codice civile. Come del resto evidenziato dalla giurisprudenza, la cessione o (a fortiori) l’affitto (...)

CONCESSIONI E PEF (165)

ANAC - DELIBERA

Nelle concessioni, l'idoneità del PEF a rappresentare la corretta allocazione dei rischi e la loro sostenibilità dipende anche dall'accuratezza dell'istruttoria svolta dall'amministrazione concedente nella quantificazione dei costi di gestione e investimento e nella stima dei ricavi derivanti dalla gestione dell'opera. Per consentire agli operatori economici interessati di p (...)

COSTITUZIONE DI UNA SOCIETÀ A CAPITALE MISTO – REQUISITI SOCIO PRIVATO

CORTE GIUST EU - SENTENZA

la Corte (Quarta Sezione) dichiara:1) L’articolo 58 della direttiva 2014/24/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 26 febbraio 2014, sugli appalti pubblici e che abroga la direttiva 2004/18/CE, come modificata dal regolamento delegato (UE) 2017/2365 della Commissione, del 18 dicembre 2017, deve essere interpretato nel senso che un’amministrazione aggiudicatrice può escludere (...)

CONCESSIONE E VARIANTI PROGETTUALI - LIMITI

ANAC - DELIBERA

Concessione del Complesso degli ex mercati generali del Comune di R.Trattandosi di un contratto ad oggetto pubblico, affidato all’esito di una procedura ad evidenza pubblica, non può condividersi l’argomentazione secondo la quale le parti possono “scegliere” in via convenzionale le norme da applicare al rapporto, in quanto appare pacifica la natura imperativa delle norme di contrattualis (...)

ANOMALIA OFFERTA - DISCREZIONALITA' TECNICA - VERIFICA ANOMALIA NELLE CONCESSIONI (97)

TAR PUGLIA BA - SENTENZA

Viene confermato il principio giurisprudenziale granitico, secondo cui “nelle gare pubbliche il giudizio circa l’anomalia o l’incongruità dell’offerta economica costituisce espressione di discrezionalità tecnica, sindacabile dal giudice amministrativo solo in caso di macroscopica illogicità o erroneità fattuale e, quindi, non può essere esteso ad una autonoma verifica della congruità dell’offer (...)

REGOLAMENTO RECANTE DISCIPLINA PER IL RILASCIO DI CONCESSIONI DI AREE E BANCHINE.

MIN INFRASTRUTTURE - DECRETO

Regolamento recante disciplina per il rilascio di concessioni di aree e banchine. (...)

Argomenti:

REQUISITI DI PARTECIPAIZONE - MARGINE DI DISCREZIONALITA' DELLA S.A. - LIMITE NELLA PROPORZIONALITA' E RAGIONEVOLEZZA (83)

ANAC - DELIBERA

Con riferimento al possesso dei requisiti di partecipazione, giova ricordare come la giurisprudenza abbia affermato che la stazione appaltante, nel definire i requisiti tecnici e professionali dei concorrenti, vanta un margine di discrezionalità tale da consentirgli di definire criteri ulteriori e più stringenti rispetto a quelli normativamente previsti, con il rispetto del limite della proporz (...)

CONCESSIONE - IL PIANO ECONOMICO FINANZIARIO DEVE ESSERE SOTTOSCRITTO DA UN COMMERCIALISTA O DA UN RAGIONIERE ABILITATO (165)

TAR PUGLIA LE - SENTENZA

La concessione è un contratto a titolo oneroso che ha per oggetto l’affidamento, da parte della stazione appaltante, della esecuzione di lavori o della fornitura e gestione di servizi, in cui il concessionario ricava il corrispettivo ad esso spettante per l’esecuzione del contratto esercitando il diritto a gestire le opere o i servizi e a trattenere i ricavi della gestione, assumendosi i rischi (...)

Argomenti:

PROJECT FINANCING - CONCESSIONE DI LAVORI PUBBLICI - LA GESTIONE FUNZIONALE DELL'OPERA E' UN ELEMENTO TIPICO DEL CONTRATTO (183)

TAR LAZIO RM - SENTENZA

E' innegabile che la presente controversia abbia ad oggetto un contratto di concessione di lavori pubblici stipulato all’esito di una procedura di project financing, in ordine alla quale non è consentito fare distinzione tra concessione di sola costruzione e concessione di gestione dell’opera, in quanto la gestione funzionale ed economica dell’opera costituisce non un accessorio eventuale (...)

CONCESSIONE DI SERVIZI - ASSEVERAZIONE PIANO ECONOMICO FINANZIARIO - PUO' ESSERE PREVISTA COME REQUISITO ESSENZIALE (165)

ANAC - PARERE

Benché l'asseverazione del piano economico finanziario sia specificatamente prescritta solo per la finanza di progetto, tuttavia l'ampia discrezionalità dell'amministrazione nella fissazione delle regole della selezione giustifica, se ispirata ai principi di proporzionalità e di ragionevolezza, la previsione di tale asseverazione quale requisito essenziale, a pena di esclusione, anc (...)

NUOVE SOGLIE COMUNITARIE DAL 1 GENNAIO 2024 - CONCESSIONI

COMMISSIONE EUROPEA - REGOLAMENTO

REGOLAMENTO DELEGATO (UE) 2023/2497 DELLA COMMISSIONE del 15 novembre 2023 che modifica la direttiva 2014/23/UE del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda le soglie delle concessioni. (...)

GESTIONE IMPIANTI SPORTIVI - E' SERVIZIO PUBBLICO LOCALE

TAR LOMBARDIA MI - SENTENZA

Il Collegio reputa che, in considerazione della centralità del momento della «gestione», che prefigura come meramente strumentale l’affidamento del bene di proprietà pubblica, la gestione dell’impianto sportivo per cui è causa assume i caratteri tipici di un servizio pubblico [su cui cfr., tra le tante, Cons. Stato, V, 28-01-2021, n. 858; id., 18-08-2021, n. 5915, per cui: «Nel caso della gesti (...)

AFFIDAMENTO CONCESSIONI SOTTOSOGLIA - QUALI MODALITA' UTILIZZARE (187.1)

TAR EMILIA PR - SENTENZA

Con ulteriore censura, le ricorrenti contestano l’applicazione dell’affidamento diretto ex art. 50 del Decreto Legislativo 31 marzo 2023 n. 36, invocando l’applicabilità al caso di specie del disposto di cui all’art. 187 del Decreto Legislativo 31 marzo 2023 n. 36. In disparte qualsiasi valutazione relativa alla durata della concessione affidata a OMISSIS e alle evo (...)