RATING DI LEGALITA' (DL 1/2012)

Il rating di legalità, introdotto on DL 1/2012 art. 5ter, è un indicatore sintetico del rispetto di elevati standard di legalità da parte delle imprese che ne abbiano fatto richiesta. Esso è elaborato e attribuito dall'Autorità Garante per la Concorrenza (Antitrust) sulla base di requisiti minimi necessari e può essere incrementato in caso di possesso di specifici requisiti premianti disciplinati da specifico Regolamento. Del rating attribuito si tiene conto in sede di concessione di finanziamenti da parte delle pubbliche amministrazioni, nonché in sede di accesso al credito bancario. Nell'ambito dei Contratti Pubblici, ai sensi dell'art. 95 comma 13 del Codice, il rating di legalità rientra tra i criteri premiali per valutare l'offerta. Esso inoltre consente la riduzione delle garanzie richieste ai sensi dell'art. 93 e 103 del Codice.
Condividi questo contenuto:
GARANTE: La Banca o l'Intermediario finanziario o l'Impresa di assicurazione di cui alle lettere h), i) ed l), che rilascia la garanzia fideiussoria, muniti di apposita autorizzazione ed iscritti nei relativi Albi o Registri o Elenchi, come previsto dalla le...
IMPRESE: I soggetti di cui all'articolo 34, comma 1, lettere a), b) e c), del codice, e le imprese stabilite in Stati diversi dall'Italia di cui all'articolo 47, comma 1, del codice; limitatamente all'ambito disciplinato alla parte II, titolo IV, le imprese ...