Art. 150 Ispettori di cantiere

ABROGATO DALL'ART. 217 DEL DLGS 50/2016, IN VIGORE DAL 19/04/2016

[1. Gli assistenti con funzioni di ispettori di cantiere collaborano con il direttore dei lavori nella sorveglianza dei lavori in conformità delle prescrizioni stabilite nel capitolato speciale di appalto. La posizione di ispettore é ricoperta da una sola persona che esercita la sua attività in un turno di lavoro. Essi sono presenti a tempo pieno durante il periodo di svolgimento di lavori che richiedono controllo quotidiano, nonché durante le fasi di collaudo e delle eventuali manutenzioni. Essi rispondono della loro attività direttamente al direttore dei lavori.

2. Agli ispettori, possono essere affidati fra gli altri i seguenti compiti:

a) la verifica dei documenti di accompagnamento delle forniture di materiali per assicurare che siano conformi alle prescrizioni ed approvati dalle strutture di controllo in qualità del fornitore;

b) la verifica, prima della messa in opera, che i materiali, le apparecchiature e gli impianti abbiano superato le fasi di collaudo prescritte dal controllo di qualità o dalle normative vigenti o dalle prescrizioni contrattuali in base alle quali sono stati costruiti;

c) il controllo sulla attività dei subappaltatori;

d) il controllo sulla regolare esecuzione dei lavori con riguardo ai disegni ed alle specifiche tecniche contrattuali;

e) l'assistenza alle prove di laboratorio;

f) l'assistenza ai collaudi dei lavori ed alle prove di messa in esercizio ed accettazione degli impianti;

g) la predisposizione degli atti contabili e l'esecuzione delle misurazioni quando siano stati incaricati dal direttore dei lavori;

h) l'assistenza al coordinatore per l'esecuzione. ]

Giurisprudenza e Prassi

UFFICIO DIREZIONE LAVORI - LA FIGURA DEL GEOLOGO

AVCP PARERE 2010

Dal combinato disposto degli artt. 123 e 126 del D.P.R. n. 554/1999 risulta che “le stazioni appaltanti, prima della gara, istituiscono un ufficio di direzione lavori, costituito da un direttore dei lavori ed eventualmente, in relazione alla dimensione e alla tipologia e categoria dell'intervento, da uno o piu' assistenti con funzioni di direttore operativo o di ispettore di cantiere” e che gli ispettori di cantiere “collaborano con il direttore dei lavori nella sorveglianza dei lavori”.

In attuazione di dette disposizioni, il punto 15bis del bando di gara, oggetto di contestazione, stabilisce che la “Struttura operativa”, alla quale affidare l’incarico in esame, dovra' essere costituita, tra l’altro, da “due professionisti (Ingegnere o Geometra) di provata esperienza diretta in cantieri relativi all’esecuzione di interventi di consolidamento di pareti rocciose” con funzione di ispettore di cantiere e che almeno uno dei professionisti costituenti detta struttura operativa deve “aver acquisito esperienza nelle attivita' in parete rocciosa con progressione su corda, documentata da apposite attestazioni … che dimostrino che il professionista abbia eseguito con continuita' attivita' in parete rocciosa …”.

Quanto all’asserita limitazione alla partecipazione alla gara in esame a danno della figura professionale di geologo, si deve osservare che lo stesso punto 15 bis del bando di gara “ribadisce che le prestazioni di consulenza geologica in corso d’opera saranno affidate a geologi funzionari dell’Amministrazione Comunale” e che l’Amministrazione si è gia' avvalsa dell’attivita' di due geologi funzionari dipendenti in fase di progettazione, oltre al fatto che la stessa si è dichiarata disponibile a costituire gruppi di professionisti misti – esterni ed interni – con l’ausilio di geologi dell’amministrazione medesima.

Non si evidenziano punti di dissonanza rispetto al principio di libera concorrenza, ne' barriere all’ingresso lesive della figura professionale di geologo.

Oggetto: Istanza di parere per la soluzione delle controversie ex articolo 6, comma 7, lettera n), del D.Lgs. n. 163/2006 presentata dal Comune A– Affidamento dell’incarico di direzione, misura e contabilita' dei lavori, assistenza al collaudo e liquidazione e coordinamento per la sicurezza in fase esecutiva degli “Interventi finalizzati alla mitigazione del rischio da crollo dalle pareti e dalle scarpate di B sovrastanti il tratto centrale di C – Importo a base d’asta € 88.465,00 – S.A.: Comune A.