Art. 196 comma 4

Decreto inizialmente previsto dall'art. 196 comma 4, poi soppresso a seguito dell'abrogazione della citata disposizione operata dal D.L. 32/2019 in vigore dal 19/4/2019 e confermata in sede di conversione in legge.



Il Decreto del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti avrebbe dovuto disciplinare, per gli appalti pubblici di lavori aggiudicati con la formula del contraente generale, le modalità di iscrizione all'albo nazionale obbligatorio, istituito presso il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, dei soggetti che possono ricoprire i ruoli di direttore dei lavori e di collaudatore e di nomina, nonché i compensi da corrispondere.