Quesiti senza limiti Poni un quesito

Pareri Normativi in materia di Appalti Pubblici

QUESITO del 12/10/2021 - CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE E MODALITA' DI CALCOLO DELLA SOGLIA DI ANOMALIA - EMERGENZA COVID19 E PENALI PER RITARDATA ESECUZIONE

Buongiorno Dr. Boso In riferimento al corso siamo a porle alcuni quesiti: 1) in riferimento all’attuale situazione di mercato che potrebbe procurare alcuni ritardi nei tempi di consegna delle forniture rispetto agli impegni contrattuali, siamo a chiederLe, in caso di applicazione di penali per inadempimento della ditta Appaltante a causa di forza maggiore per motivi imprevisti e non prevedibili al momento della presentazione dell’offerta, se è legittimo, in questo contesto storico di emergenza epidemiologica che ha generato uno squilibro economico-finanziario di portata mondiale, che l’ Ente applichi le penali oppure se esistono provvedimenti/Leggi emanati dal governo atte a sospendere tali contestazioni di addebito o altri articoli di legge che possano permettere alla ditta Appaltante di potersi difendere, dando delle spiegazioni della situazione oggettiva e gravosa che si è venuta a creare, spiegazioni che siano valide per annullamento delle penali. 2) in riferimento al ‘calcolo della soglia di anomalia’ si chiede di precisare se si tratta di un articolo del codice degli appalti a cui l’Ente deve fare riferimento anche se non espressamente indicato nella lex specialis di gara? Oppure, se non viene espressamente indicato nella documentazione di gara significa che l’Ente non eseguirà tale verifica? Si chiedono cortesemente maggiori indicazioni al fine di prevenire ed evitare possibili esclusioni. La ringraziamo per la sua risposta. Cordiali saluti.


QUESITO del 12/10/2021 - PNRR E OBBLIGO ASSUNZIONE OCCUPAZIONE GIOVANILE E FEMMINILE

Buongiorno. Relativamente al decreto semplificazioni bis comma 4 il quale recita testualmente: "Fermo restando quanto previsto al comma 7, è requisito necessario dell'offerta l'aver assolto, al momento della presentazione dell'offerta stessa, agli obblighi di cui alla legge 12 marzo 1999, n. 68, e l'assunzione dell'obbligo di assicurare, in caso di aggiudicazione del contratto, una quota pari almeno al 30 per cento, delle assunzioni necessarie per l'esecuzione del contratto o per la realizzazione di attività ad esso connesse o strumentali, sia all'occupazione giovanile sia all'occupazione femminile." Tramite la presente si chiede se: - Il presente Requisito deve essere dimostrato prima o dopo la sottoscrizione del contratto o dell'aggiudicazione definitiva? E nel caso in cui l'O.E. non fosse in grado di ottemperare per cause non ascrivibili alla propria responsabilità (es. impossibilità di reperire il personale sul mercato del lavoro) quali problematiche possono incorrere? - Inoltre se il requisito è da ottemperare prima della sottoscrizione del contratto o dell'aggiudicazione definitiva, come presumo che sia, puo' essere oggetto di richiesta di accesso atti di gara la verifica che il RUP abbia ottemperato? - In Ultimo se un O.E. è aggiudicatario di più appalti nello stesso periodo o un periodo entro 6/8 mesi, dichiarando in ognuno di essi di aver assunto la percentuale richiesta dal bando, in caso di aggiudicazione di più appalti deve ottempeare per tutti gli appalti aggiudicati oppure basta che dimostri di aver ottemperato solo per uno di essi? Il presente requisito vale solo per gli appalti del PNRR e PNC oppure per tutti i bandi pubblicati dal 01/11/2021?


QUESITO del 09/10/2021 - PRINCIPIO DI ROTAZIONE NEGLI APPALTI PER LE COOPERATIVE SOCIALI B

Salve, Considerato che il comune dove lavoro si trova all'Isola d'Elba, e purtroppo per le esigue limitazioni territoriali , mi ritrovo spesso a dovere operare con un numero molto limitato (due o tre al massimo) di cooperative sociali B per affidamenti di servizi vari. Chiedo pertanto , dovendo avviare una procedura di affidamento diretto per una gara riservata a cooperative sociali di tipo B (sotto soglia di € 139.000,00) ai sensi del DL 77/2021) devo obbligatoriamente rispettare il vincolo della rotazione obbligatoria , o posso invitare anche la coop uscente, motivandone il provvedimento ? Distinti saluti Fausto Guglielmi


QUESITO del 17/09/2021 - APPALTO DI FORNTURA - TEMPI DI CONSEGNA TROPPO RESTRITTIVI - CONSEGUENZE

Quesito di settembre Buongiorno, questo è un quesito di cui abbiamo già parlato, ma non mi ha chiarito molto le idee e forse mi sono espressa male. Capita ogni tanto di leggere una condizione relativa ai tempi di consegna IMPOSSIBILE. E per impossibile, intendo che sia impossibile da rispettare per la totalità della gara. Faccio un esempio: Accordo quadro della durata di 24 mesi. Oggetto: ricambi di qualsiasi genere (inteso come meccanici, elettrici, di carrozzeria) per parco macchine iveco. consegna: 3 giorni. consegna urgente: 24 ore. Ora, punto primo non si ha un elenco di ricambi, abbiamo solo una lista di vetture, quindi potenzialmente i ricambi sono migliaia. nessuna azienda ha a magazzino migliaia di ricambi. dunque deve ordinare. dunque sicuramente si supereranno i 3 giorni. Consegna urgente: 24 ore. quando si parla di consegna urgente, per lo meno si deve circoscrivere la tipologia di ricambio, il che consentirebbe all'azienda di prepararsi e ordinarne un po da tenere a magazzino. come si fa ad essere recapitata in 24 ore? Ora, detto tra noi, questo è un chiaro esempio di tentativo per "scoraggiare" la partecipazione e facilitare determinati "amici". E se dovessimo partecipare e vincere, ci sarà dato il tormento, con penali su penali. Che si può fare in questo caso?


QUESITO del 30/08/2021 - OPPOSIZIONE ACCESSO ATTI - NECESSARIA ADEGUATA MOTIVAZIONE

QUESITO DI AGOSTO 2021 - ACCESSO O DINIEGO ALLA CONSULTAZIONE DEI NOSTRI ATTI DI GARA Spesso all'interno degli atti di gara, trovo il quesito riguardante il mio assenso o il diniego alla consultazione dei miei documenti di gara, nel caso un partecipante ne faccia richiesta. Ed è richiesto di esprimere il mio parere e anche la motivazione. E' possibile avere da voi la dicitura esatta in caso volessi negarlo? come esprimere il diniego e comunicare le mie ragioni in un modo ritenuto consono? le ragioni sono che negli atti possono essere contenute informazioni preziose come il nostro know how o i nomi dei nostri fornitori, che ovviamente non vogliamo vengano comunicate ai nostri concorrenti. Vorremmo avere una sorta di fac-simile per poter rispondere in modo consono. 2. nel caso ci rifiutassimo, quali potrebbero essere le conseguenze? Potremmo richiedere per esempio noi stessi l'accesso agli atti per vedere i documenti dei nostri concorrenti? Grazie


QUESITO del 07/07/2021 - VERIFICA CONGRUITA' OFFERTA - OFFERTA NON ANOMALA

La domanda verte sul calcolo della soglia di anomalia Trenitalia cita nel suo bando “Trenitalia si riserva altresì di procedere, prima dell’aggiudicazione, alla verifica ed eventuale esclusione delle offerte anormalmente basse, ai sensi dell’art. 97 del D.Lgs. 50/2016.” Abbiamo partecipato alla gara con una offerta pari a 144.805 e l’aggiudicazione è andata ad un’altra ditta che ha offerto 65.745. Abbiamo chiesto l’accesso agli atti e ci hanno mandato quello che vi allego. Considerate il solo LOTTO 2 che è quello a cui abbiamo partecipato. Nella mail in cui allegano il verbale, scrivono anche questo: “Spett.le istante, con riferimento alla Vostra istanza di accesso si trasmette la documentazione d'interesse precisando al contempo quanto segue: • ai fini della complessiva valutazione delle offerte pervenute per il lotto in parola, come si evince dallo stesso verbale di gara, causa rimozione del categorico 373489 (vedasi risposta al quesito n.7 allegato per pronta lettura), la CdG ha opportunamente ricalcolato l'importo a base di gara tenendo conto della predetta eliminazione del codice. Non è, dunque, intervenuta alcuna verifica su anomalia dell’offerta del concorrente primo in classifica. • in relazione, invece, alle marche offerte si segnala che i categorici 432025, 432792, 549735, 579059 e 584695, essendo prevista la dichiarazione di originalità, sono provvisti di una marca di riferimento ben nota a tutti i Concorrenti nella relativa descrizione anagrafica, mentre per i restanti 3 categorici l’aggiudicatario è stato richiesto il possesso di peculiari caratteristiche indicate nella relativa documentazione tecnica dalla Committenza, non essendo stata richiesta nessuna marca in particolare, né tantomeno i Concorrenti avrebbero dovuto indicarcene una.” Mia osservazione: cosa c’entra il fatto che abbiano escluso un categorico, con il calcolo della soglia?? Io ho risposto cosi: “Buon pomeriggio, con la presente chiediamo gentilmente la ragione per cui non è stato effettuata la verifica della anomalia dell'offerta, considerando il fatto che Trenitalia si riserva altresì di procedere, prima dell’aggiudicazione, alla verifica ed eventuale esclusione delle offerte anormalmente basse, ai sensi dell’art. 97 del D.Lgs. 50/2016. La discrepanza della nostra offerta rispetto all'offerta della ditta aggiudicatrice ci appare notevole, pertanto vorremmo ulteriori ragguagli in merito. L'esclusione del categorico 373489 - che oltretutto noi a differenza degli altri eravamo riusciti a trovare - non ha attinenza con il calcolo della soglia. Ringraziamo in anticipo per il vostro cortese riscontro, cordiali saluti” Vorrei un vostro parere in merito. Mi pare di leggere dal verbale che io sia arrivata al secondo posto e ci siano altri due partecipanti sotto, quindi considerato il notevole scarto tra me e l’aggiudicatario, direi che una anomalia sia da riscontrare. Grazie


QUESITO del 04/06/2021 - CONTABILIZZAZIONE OPERE IN ECONOMIA

Lavori in economia, lista delle provviste. I materiali forniti sono soggetti a spese e utile? E in tal caso il ribasso è applicato solo alle spese e utile?


QUESITO del 20/05/2021 - SOCCORSO ISTRUTTORIO E COMPROVA REQUISITI - AMMESSE FATTURE PER ESPERIENZA ANALOGA

Il quesito riguarda un soccorso istruttorio che abbiamo ricevuto e che allego. Il punto oggetto del quesito è l'attestazione di buon esito delle forniture. Nell'invito alla gara si parla del requisito di fatturato specifico come segue: "3.2 Requisiti DI CAPACITA’ TECNICA E PROFESSIONALE 1) aver svolto con buon esito forniture analoghe a quelle oggetto del presente avviso negli ultimi tre anni antecedenti la data di invito alla presente gara per un importo non inferiore a Euro 250.000,00 con indicazione delle rispettive date di inizio e fine e committenti. Il requisito andrà documentato con presentazione in sede di gara di attestazione di buon esito da parte del Committente che specifichi la ragione sociale del fornitore e il periodo dell’affidamento, oltre all’oggetto dell’appalto." Più in là, quando indica i documenti da inserire nella busta amministrativa, descrive piu nel dettaglio le modalità in cui dimostrare di possedere il requisito: " attestazioni di buon esito da parte del Committente che specifichi la ragione sociale del fornitore, il valore dell’affidamento e il periodo dell’affidamento, oltre all’oggetto dell’appalto, ovvero; - se trattasi di forniture prestate a favore di amministrazioni o enti pubblici: certificati di regolare esecuzione delle forniture eseguite; - se trattasi di forniture prestate a favore di privati e/o in regime di subappalto: dichiarazione di regolare esecuzione del legale rappresentante dell’impresa privata per la quale la fornitura è stato svolta o, in caso di motivata impossibilità, altra documentazione contrattuale/fiscale idonea a comprovare il requisito (avvenuto espletamento della fornitura e regolarità della stessa). Tutti i certificati di regolare esecuzione (o altra documentazione idonea) dovranno riportare la descrizione, la data e l’importo delle forniture fornite. Ora, da quello che abbiamo letto, noi abbiamo ritenuto idoneo trasmettere tutte le fatture a clienti privati in cui si legge la descrizione - l'esatto ricambio oggetto della procedura, cioè alternatori e motorini, la data e l'importo. Dato che si tratta di centinaia di clienti privati, abbiamo ritenuto impossibile chiamarli e farci fare una attestazione di buon esito. Loro con un soccorso istruttorio ci dicono che le fatture non sono ammesse come da chiarimento in data 15.03 - CHE ALLEGO. Ma a me sembra che quella spiegazione facesse riferimento a fatture generiche, non specifiche dei ricambi oggetto della procedura. Come rispondiamo? Gli alternatori e i motorini sono il nostro core business, infatti abbiamo allegato fatture che ammontano a 500,000 non 250,000 ma non possiamo chiamare cliente per cliente. Possiamo fare una autocertificazione? Allego un unico documento in cui metto il soccorso istruttorio e i chiarimenti a cui fanno riferimento


QUESITO del 04/05/2021 - PENALI PER RITARDO ESECUZIONE

Quesito n. 2 del 04/05/2021 TEMPI DI CONSEGNA - in allegato ______________________ aggiornamento quesito mer 5 mag 2021 alle ore 10:21 - inviato tramite mail Salve, cancellando la parte relativa al mio fornitore, la mia domanda principale era tra me e la stazione appaltante e i tempi di consegna. E’ possibile avere risposta in merito a questo, cancellando la parte relativa al mio rapporto col fornitore?


QUESITO del 03/05/2021 - PRINCIPIO DI ROTAZIONE - RATIO E AMBITO APPLICATIVO

Buon giorno allego determina di affidamento riguardante una richiesta di preventivo alla quale abbiamo partecipato in RTI costituendo con la ditta Verdeacqua. Il RUP sottolinea che è stato rispettato il criterio di rotazione ma la ditta aggiudicataria era già risultata affidataria del medesimo servizio per gli anni 2017-2018-2019. Posto che il servizio non è stato svolto da loro svolto per l'anno 2020 può considerarsi rispettato il principio di rotazione? Il codice sancisce un termine temporale di rotazione (1, 2 , 3 anni...)? Inoltre la ditta aggiudicataria da molti anni riceve "affidamenti diretti", non ultimi quelli per l'anno 2020, che dai dati in nostro possesso risultano essere di oltre 30.000 euro.


Pagina 4 di 21