Sondaggio di Settembre 2018

Cosa vorresti modificare nel Codice Appalti?

L'orientamento degli operatori economici e delle stazione appaltanti sulle tematiche del Codice dei Contratti Pubblici che nel corso di questi due anni dall'entrata in vigore hanno sollevato un acceso dibattito e suscitato maggiori critiche.


Si è concluso il sondaggio di settembre 2018 che ci ha consentito di registrare l'orientamento degli operatori (PA, Aziende e Professionisti) rispetto alle principali proposte di modifica del Codice Appalti attualmente in fase di consultazione presso il MIT. 

Alcuni risultati sono davvero sorprendenti. Ad esempio più del 90% del mercato, sia PA che OE, è d'accordo di reintrodurre il Regolamento unico di attuazione del Codice e conseguentemente sopprimere uno dei pilastri del nuovo Codice: il cosiddetto sistema di "soft law", che prevede specifici provvedimenti attuativi a carattere vincolante e non vincolante. Evidentemente il lungo elenco che annovera più di 60 atti tra linee guida e decreti ministeriali, la maggior parte dei quali non ancora emanati, deve aver deluso le aspettative degli stakeholders.


Vi ricordiamo che la votazione nel sondaggio era riservata agli utenti registrati (registrazione gratuita) per evitare votazioni ripetute, mentre gli esiti delle votazioni sono visibili a tutti i visitatori cliccando sul link Risultato del sondaggio  in calce.

I dati e i grafici possono essere liberamente utilizzati e riprodotti a condizione che sia chiaramente citata la fonte www.CodiceAppalti.it.