Art. 52 Criteri generali della verifica

ABROGATO DALL'ART. 217 DEL DLGS 50/2016, IN VIGORE DAL 19/04/2016

[1. Le verifiche sono condotte sulla documentazione progettuale per ciascuna fase, in relazione al livello di progettazione, con riferimento ai seguenti aspetti del controllo:

a) affidabilità;

b) completezza ed adeguatezza;

c) leggibilità, coerenza e ripercorribilità;

d) compatibilità;

intendendosi per:

a) affidabilità:

1. verifica dell'applicazione delle norme specifiche e delle regole tecniche di riferimento adottate per la redazione del progetto;

2. verifica della coerenza delle ipotesi progettuali poste a base delle elaborazioni tecniche ambientali, cartografiche, architettoniche, strutturali, impiantistiche e di sicurezza;

b) completezza ed adeguatezza:

1. verifica della corrispondenza dei nominativi dei progettisti a quelli titolari dell'affidamento e verifica della sottoscrizione dei documenti per l'assunzione delle rispettive responsabilità;

2. verifica documentale mediante controllo dell'esistenza di tutti gli elaborati previsti per il livello del progetto da esaminare;

3. verifica dell'esaustività del progetto in funzione del quadro esigenziale;

4. verifica dell'esaustività delle informazioni tecniche ed amministrative contenute nei singoli elaborati;

5. verifica dell'esaustività delle modifiche apportate al progetto a seguito di un suo precedente esame;

6. verifica dell'adempimento delle obbligazioni previste nel disciplinare di incarico di progettazione;

c) leggibilità, coerenza e ripercorribilità:

1. verifica della leggibilità degli elaborati con riguardo alla utilizzazione dei linguaggi convenzionali di elaborazione;

2. verifica della comprensibilità delle informazioni contenute negli elaborati e della ripercorribilità delle calcolazioni effettuate;

3. verifica della coerenza delle informazioni tra i diversi elaborati;

d) compatibilità:

1. la rispondenza delle soluzioni progettuali ai requisiti espressi nello studio di fattibilità ovvero nel documento preliminare alla progettazione o negli elaborati progettuali prodotti nella fase precedente;

2. la rispondenza della soluzione progettuale alle normative assunte a riferimento ed alle eventuali prescrizioni, in relazione agli aspetti di seguito specificati:

a. inserimento ambientale;

b. impatto ambientale;

c. funzionalità e fruibilità;

d. stabilità delle strutture;

e. topografia e fotogrammetria;

f. sicurezza delle persone connessa agli impianti tecnologici;

g. igiene, salute e benessere delle persone;

h. superamento ed eliminazione delle barriere architettoniche;

i. sicurezza antincendio;

l. inquinamento;

m. durabilità e manutenibilità;

n. coerenza dei tempi e dei costi;

o. sicurezza ed organizzazione del cantiere. ]

Giurisprudenza e Prassi

CONFERENZA DI SERVIZI SU FATTIBILITA' TECNICA ED ECONOMICA DELL'OPERA

ANAC DELIBERA 2015

La certezza della fattibilita' tecnica ed economica dell’opera di risanamento ambientale dei corpi idrici superficiali costituisce condizione necessaria per l’indizione della gara d’appalto; a tal fine, quale che sia il livello progettuale del progetto posto a base di gara, è necessario che preventivamente vengano acquisiti tutti i pareri e i nullaosta degli enti cointeressati.

In ossequio al principio della semplificazione amministrativa il modulo procedimentale piu' congruo, per la celere acquisizione dei suddetti pareri, è la Conferenza dei Servizi; l’obbligatorieta' di quest’ultima non è astrattamente collegata al livello progettuale dell’opera bensi' dipende dall’esigenza o meno di acquisire le predette autorizzazioni prima dell’indizione della gara d’appalto.

Ai sensi degli artt. 52, 53, 54 del DPR 207/10 relativi alla validazione del progetto, il “verificatore - validatore” deve “accertare l’acquisizione di tutte le approvazioni ed autorizzazioni di legge previste per il livello di progettazione”.

Oggetto: Risanamento ambientale dei corpi idrici superficiali delle aree interne. 2 lotto funzionale Provincia di A: comuni di B, C, D, E, F, G, H, I, L, M. S.A. N Esponente: Prof. Antonio O – Sindaco di D (BN).