Allegato I

Comuni colpiti dagli eventi sismici di cui alle delibere del Consiglio dei ministri del 6 settembre 2018 e del 28 dicembre 2018.

Provincia di Campobasso:

1. Acquaviva Collecroce;

2. Campomarino;

3. Castelbottaccio;

4. Castelmauro;

5. Guardialfiera;

6. Guglionesi;

7. Larino;

8. Lupara;

9. Montecilfone;

10. Montefalcone del Sannio;

11. Montemitro;

12. Montorio nei Frentani;

13. Morrone del Sannio;

14. Palata;

15. Portocannone;

16. Roteilo;

17. San Felice del Molise;

18. San Giacomo degli Schiavoni;

19. San Martino in Pensilis;

20. Santa Croce di Magliano;

21. Tavenna. (*)

Città metropolitana di Catania :

1. Aci Bonaccorsi;

2. Aci Catena;

3. Aci Sant'Antonio;

4. Acireale;

5. Milo;

6. Santa Venerina;

7. Trecastagni;

8. Viagrande;

9. Zafferana Etnea.

(*) Ai sensi del comma 2. articolo 15 del Decreto Legge 30 dicembre 2019 n. 162. pubblicato in G.U. 31 dicembre 2019 n. 305, in deroga al limite di cui all’articolo 24. comma 3. del decreto legislativo 2 gennaio 2018. n. 1. Lo stato di emergenza correlato agli eventi verificatisi il 14 agosto 2018 nel territorio del Comune di Genova a causa del crollo di un tratto del viadotto Polcevera, noto come Ponte Morandi, dichiarato con delibera del Consiglio dei ministri del 15 agosto 2018 e prorogato con delibera del Consiglio dei ministri del 31 luglio 2019, può' essere prorogato fino ad una durata complessiva di tre anni secondo le modalità previste dal medesimo articolo 24, senza nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica, previa informativa semestrale al Dipartimento della protezione civile da parte del Commissario delegato sullo stato di avanzamento e sul programma di interventi da concludere e relativi tempi, nonché dimostrazione della disponibilità' di risorse sulla contabilità speciale a lui intestata per far fronte alle connesse attività.