Art. 173. Modalità di realizzazione

ABROGATO DAL 19-04-2016 (ART. 217 DLGS 50-2016)

1. In deroga alle previsioni di cui all'articolo 53, la realizzazione delle infrastrutture é oggetto di:

a) concessione di costruzione e gestione;

b) affidamento unitario a contraente generale

Giurisprudenza e Prassi

INFRASTRUTTURE STRATEGICHE

TAR LAZIO RM SENTENZA 2008

In materia di infrastrutture strategiche,l’art. 6 del D.lgs n. 190/2002 (ora art. 173 D.lgs n. 163/2006) ha previsto, a scelta della stazione appaltante ed in deroga alle previsioni della legge quadro sui lavori pubblici (legge n. 109/94), due forme alternative di modalità realizzative, la concessione di costruzione e gestione ovvero l’affidamento a contraente generale;

la validità dell’impianto complessivo della normativa richiamata, pur sottoposta al vaglio della Corte Costituzionale, è stata confermata dal giudice delle leggi con sentenza n. 303/2003 (seppure chiamato a pronunciarsi su profili riguardanti le competenze legislative ripartite tra Stato e Regioni).

Nel caso di specie, trattandosi di una linea metropolitana, l’unitarietà dell’opera non risulta revocabile in dubbio in quanto, anche se la linea è composta da più tratte, non è quindi irragionevole che si sia scelto l’affidamento ad un contraente generale in grado di effettuare, oltre ad un coordinamento centralizzato, una serie di attività che non sono solo di natura tecnica ma soprattutto organizzativa ed amministrativa (si pensi alle procedure di esproprio).