Indice delle definizioni

Definizioni:

«ACCORDO QUADRO»: é un accordo concluso tra una o più stazioni appaltanti e uno o più operatori economici e il cui scopo é quello di stabilire le clausole relative agli appalti da aggiudicare durante un dato periodo, in particolare per quanto riguarda i prezzi e, se del caso, le quantità previste.

«ACCORDO»: é l'accordo sugli appalti pubblici stipulato nel quadro dei negoziati multilaterali dell'Uruguay Round.

«AFFIDAMENTO»: comprende sia l'affidamento di lavori, servizi, o forniture, o incarichi di progettazione, mediante appalto, sia l'affidamento di lavori o servizi mediante concessione, sia l'affidamento di concorsi di progettazione e di concorsi di idee.

«ALTRI SOGGETTI AGGIUDICATORI»: , ai fini della parte II, sono i soggetti privati tenuti all'osservanza delle disposizioni del presente codice.

«AMMINISTRAZIONI AGGIUDICATRICI»: sono: le amministrazioni dello Stato; gli enti pubblici territoriali; gli altri enti pubblici non economici; gli organismi di diritto pubblico; le associazioni, unioni, consorzi, comunque denominati, costituiti da detti soggetti.

«APPALTI PUBBLICI DI FORNITURE»: sono appalti pubblici diversi da quelli di lavori o di servizi, aventi per oggetto l'acquisto, la locazione finanziaria, la locazione o l'acquisto a riscatto, con o senza opzione per l'acquisto, di prodotti.

«APPALTI PUBBLICI DI LAVORI»: sono appalti pubblici aventi per oggetto l'esecuzione o, congiuntamente, la progettazione esecutiva e l'esecuzione, ovvero, previa acquisizione in sede di offerta del progetto definitivo, la progettazione esecutiva e l'esecuzione, relativamente a lavori o opere rientranti nell'allegato I, oppure, limitatamente alle ipotesi di cui alla parte II, titolo III, capo IV, l'esecuzione, con qualsiasi mezzo, di un'opera rispondente alle esigenze specificate dalla stazione appaltante o dall'ente aggiudicatore, sulla base del progetto preliminare posto a base di gara.

«APPALTI PUBBLICI DI SERVIZI»: sono appalti pubblici diversi dagli appalti pubblici di lavori o di forniture, aventi per oggetto la prestazione dei servizi di cui all'allegato II.

«APPALTI PUBBLICI»: sono i contratti a titolo oneroso, stipulati per iscritto tra una stazione appaltante o un ente aggiudicatore e uno o più operatori economici, aventi per oggetto l'esecuzione di lavori, la fornitura di prodotti, la prestazione di servizi come definiti dal presente codice.

«ASTA ELETTRONICA»: é un processo per fasi successive basato su un dispositivo elettronico di presentazione di nuovi prezzi, modificati al ribasso, o di nuovi valori riguardanti taluni elementi delle offerte, che interviene dopo una prima valutazione completa delle offerte permettendo che la loro classificazione possa essere effettuata sulla base di un trattamento automatico. Gli appalti di servizi e di lavori che hanno per oggetto prestazioni intellettuali, come la progettazione di lavori, non possono essere oggetto di aste elettroniche.

«AUTORITA»: é l'Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture, di cui all'articolo 6.

«CANDIDATO»: é l'operatore economico che ha chiesto di partecipare a una procedura ristretta o negoziata o a un dialogo competitivo.

«CENTRALE DI COMMITTENZA»: é un'amministrazione aggiudicatrice che: - acquista forniture o servizi destinati ad amministrazioni aggiudicatrici o altri enti aggiudicatori, o - aggiudica appalti pubblici o conclude accordi quadro di lavori, forniture o servizi destinati ad amministrazioni aggiudicatrici o altri enti aggiudicatori.

«CODICE»: é il presente codice dei contratti pubblici di lavori, servizi, forniture.

«COMMISSIONE»: é la Commissione della Comunità europea.

«CONCESSIONE DI SERVIZI»: é un contratto che presenta le stesse caratteristiche di un appalto pubblico di servizi, ad eccezione del fatto che il corrispettivo della fornitura di servizi consiste unicamente nel diritto di gestire i servizi o in tale diritto accompagnato da un prezzo, in conformità all'articolo 30.

«CONCESSIONI DI LAVORI PUBBLICI»: sono contratti a titolo oneroso, conclusi in forma scritta, aventi ad oggetto, in conformità al presente codice, l'esecuzione, ovvero la progettazione esecutiva e l'esecuzione, ovvero la progettazione definitiva, la progettazione esecutiva e l'esecuzione di lavori pubblici o di pubblica utilità, e di lavori ad essi strutturalmente e direttamente collegati, nonché la loro gestione funzionale ed economica, che presentano le stesse caratteristiche di un appalto pubblico di lavori, ad eccezione del fatto che il corrispettivo dei lavori consiste unicamente nel diritto di gestire l'opera o in tale diritto accompagnato da un prezzo, in conformità al presente codice.

«CONCORSI DI PROGETTAZIONE»: sono le procedure intese a fornire alla stazione appaltante, soprattutto nel settore della pianificazione territoriale, dell'urbanistica, dell'architettura, dell'ingegneria o dell'elaborazione di dati, un piano o un progetto, selezionato da una commissione giudicatrice in base ad una gara, con o senza assegnazione di premi.

«CONSORZIO»: si riferisce ai consorzi previsti dall'ordinamento, con o senza personalità giuridica.

«CONTRATTI ESCLUSI»: sono i contratti pubblici di cui alla parte I, titolo II, sottratti in tutto o in parte alla disciplina del presente codice, e quelli non contemplati dal presente codice.

«CONTRATTI PUBBLICI»: sono i contratti di appalto o di concessione aventi per oggetto l'acquisizione di servizi, o di forniture, ovvero l'esecuzione di opere o lavori, posti in essere dalle stazioni appaltanti, dagli enti aggiudicatori, dai soggetti aggiudicatori.

«CONTRATTI»: sono i contratti di appalto o di concessione aventi per oggetto l'acquisizione di servizi, o di forniture, ovvero l'esecuzione di opere o lavori, posti in essere dalle stazioni appaltanti, dagli enti aggiudicatori, dai soggetti aggiudicatori.

«DI RILEVANZA COMUNITARIA»: sono i contratti pubblici il cui valore stimato al netto dell'imposta sul valore aggiunto (i.v.a.) é pari o superiore alle soglie di cui agli articoli 28, 32, comma 1, lettera e), 91, 99, 196, 215, 235, e che non rientrino nel novero dei contratti esclusi.

«DIALOGO COMPETITIVO»: é una procedura nella quale la stazione appaltante, in caso di appalti particolarmente complessi, avvia un dialogo con i candidati ammessi a tale procedura, al fine di elaborare una o più soluzioni atte a soddisfare le sue necessità e sulla base della quale o delle quali i candidati selezionati saranno invitati a presentare le offerte; a tale procedura qualsiasi operatore economico può chiedere di partecipare.

«ENTI AGGIUDICATORI»: al fine dell'applicazione delle disposizioni delle parti I, III, IV e V comprendono le amministrazioni aggiudicatrici, le imprese pubbliche, e i soggetti che, non essendo amministrazioni aggiudicatrici o imprese pubbliche, operano in virtù di diritti speciali o esclusivi concessi loro dall'autorità competente secondo le norme vigenti.

«FORNITORE»: designa una persona fisica, o una persona giuridica, o un ente senza personalità giuridica, ivi compreso il gruppo europeo di interesse economico (GEIE) costituito ai sensi del decreto legislativo 23 luglio 1991, n. 240, che offra sul mercato, rispettivamente, la realizzazione di lavori o opere, la fornitura di prodotti, la prestazione di servizi.

«IMPRENDITORE»: designa una persona fisica, o una persona giuridica, o un ente senza personalità giuridica, ivi compreso il gruppo europeo di interesse economico (GEIE) costituito ai sensi del decreto legislativo 23 luglio 1991, n. 240, che offra sul mercato, rispettivamente, la realizzazione di lavori o opere, la fornitura di prodotti, la prestazione di servizi.

«IMPRESE PUBBLICHE»: sono le imprese su cui le amministrazioni aggiudicatrici possono esercitare, direttamente o indirettamente, un'influenza dominante o perché ne sono proprietarie, o perché vi hanno una partecipazione finanziaria, o in virtù delle norme che disciplinano dette imprese. L'influenza dominante é presunta quando le amministrazioni aggiudicatrici, direttamente o indirettamente, riguardo all'impresa, alternativamente o cumulativamente: a) detengono la maggioranza del capitale sottoscritto; b) controllano la maggioranza dei voti cui danno diritto le azioni emesse dall'impresa; c) hanno il diritto di nominare più della metà dei membri del consiglio di amministrazione, di direzione o di vigilanza dell'impresa.

«LAVORI»: comprendono le attività di costruzione, demolizione, recupero, ristrutturazione, restauro, manutenzione, di opere. Per

«MEZZO ELETTRONICO»: é un mezzo che utilizza apparecchiature elettroniche di elaborazione (compresa la compressione numerica) e di archiviazione dei dati e che utilizza la diffusione, la trasmissione e la ricezione via filo, via radio, attraverso mezzi ottici o altri mezzi elettromagnetici.

«OFFERENTE»: é l'operatore economico che ha presentato un'offerta.

«OPERA»: si intende il risultato di un insieme di lavori, che di per sé esplichi una funzione economica o tecnica. Le opere comprendono sia quelle che sono il risultato di un insieme di lavori edilizi o di genio civile di cui all'allegato I, sia quelle di presidio e difesa ambientale e di ingegneria naturalistica.

«OPERATORE ECONOMICO»: comprende l'imprenditore, il fornitore e il prestatore di servizi o un raggruppamento o consorzio di essi.

«ORGANISMO DI DIRITTO PUBBLICO»: é qualsiasi organismo, anche in forma societaria: - istituito per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale; - dotato di personalità giuridica; - la cui attività sia finanziata in modo maggioritario dallo Stato, dagli enti pubblici territoriali o da altri organismi di diritto pubblico oppure la cui gestione sia soggetta al controllo di questi ultimi oppure il cui organo d'amministrazione, di direzione o di vigilanza sia costituito da membri dei quali più della metà é designata dallo Stato, dagli enti pubblici territoriali o da altri organismi di diritto pubblico.

«OSSERVATORIO»: é l'Osservatorio dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi forniture di cui all'articolo 7.

«PER ISCRITTO»: il termine designa un insieme di parole o cifre che può essere letto, riprodotto e poi comunicato.

«PRESTATORE DI SERVIZI»: designa una persona fisica, o una persona giuridica, o un ente senza personalità giuridica, ivi compreso il gruppo europeo di interesse economico (GEIE) costituito ai sensi del decreto legislativo 23 luglio 1991, n. 240, che offra sul mercato, rispettivamente, la realizzazione di lavori o opere, la fornitura di prodotti, la prestazione di servizi.

«PROCEDURE APERTE»: sono le procedure in cui ogni operatore economico interessato può presentare un'offerta.

«PROCEDURE DI AFFIDAMENTO»: comprende sia l'affidamento di lavori, servizi, o forniture, o incarichi di progettazione, mediante appalto, sia l'affidamento di lavori o servizi mediante concessione, sia l'affidamento di concorsi di progettazione e di concorsi di idee.

«PROCEDURE NEGOZIATE»: sono le procedure in cui le stazioni appaltanti consultano gli operatori economici da loro scelti e negoziano con uno o più di essi le condizioni dell'appalto. Il cottimo fiduciario costituisce procedura negoziata.

«PROCEDURE RISTRETTE»: sono le procedure alle quali ogni operatore economico può chiedere di partecipare e in cui possono presentare un'offerta soltanto gli operatori economici invitati dalle stazioni appaltanti, con le modalità stabilite dal presente codice.

«PUNTO TERMINALE DELLA RETE»: é l'insieme dei collegamenti fisici e delle specifiche tecniche di accesso che fanno parte della rete pubblica di telecomunicazioni e sono necessari per avere accesso a tale rete pubblica e comunicare efficacemente per mezzo di essa;

«RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO»: designa un insieme di imprenditori, o fornitori, o prestatori di servizi, costituito, anche mediante scrittura privata, allo scopo di partecipare alla procedura di affidamento di uno specifico contratto pubblico, mediante presentazione di una unica offerta.

«REGOLAMENTO»: é il regolamento di esecuzione e attuazione del presente codice, di cui all'articolo 5.

«RETE PUBBLICA DI TELECOMUNICAZIONI»: é l'infrastruttura pubblica di telecomunicazioni che consente la trasmissione di segnali tra punti terminali definiti della rete per mezzo di fili, onde hertziane, mezzi ottici o altri mezzi elettromagnetici;

«SCRITTO»: il termine designa un insieme di parole o cifre che può essere letto, riprodotto e poi comunicato.

«SERVIZI DI TELECOMUNICAZIONI»: sono i servizi che consistono, totalmente o parzialmente, nella trasmissione e nell'instradamento di segnali su una rete pubblica di telecomunicazioni mediante procedimenti di telecomunicazioni

«SERVIZI PUBBLICI DI TELECOMUNICAZIONI»: sono i servizi di telecomunicazioni della cui offerta gli Stati membri hanno specificatamente affidato l'offerta, in particolare ad uno o più enti di telecomunicazioni;

«SETTORI ORDINARI»: dei contratti pubblici sono i settori diversi da quelli del gas, energia termica, elettricità, acqua, trasporti, servizi postali, sfruttamento di area geografica, come definiti dalla parte III del presente codice, in cui operano le stazioni appaltanti come definite dal presente articolo.

«SETTORI SPECIALI»: dei contratti pubblici sono i settori del gas, energia termica, elettricità, acqua, trasporti, servizi postali, sfruttamento di area geografica, come definiti dalla parte III del presente codice.

«SISTEMA DINAMICO DI ACQUISIZIONE»: é un processo di acquisizione interamente elettronico, per acquisti di uso corrente, le cui caratteristiche generalmente disponibili sul mercato soddisfano le esigenze di una stazione appaltante, limitato nel tempo e aperto per tutta la sua durata a qualsivoglia operatore economico che soddisfi i criteri di selezione e che abbia presentato un'offerta indicativa conforme al capitolato d'oneri.

«SOGGETTI AGGIUDICATORI»: , ai soli fini della parte II, titolo III, capo IV (lavori relativi a infrastrutture strategiche e insediamenti produttivi), comprendono le amministrazioni aggiudicatrici di cui al comma 25, gli enti aggiudicatori di cui al comma 29 nonché i diversi soggetti pubblici o privati assegnatari dei fondi, di cui al citato capo IV.

«SOTTO SOGLIA»: sono i contratti pubblici il cui valore stimato al netto dell'imposta sul valore aggiunto (i.v.a.) é inferiore alle soglie di cui agli articoli 28, 32, comma 1, lettera e), 91, 99, 196, 215, 235, e che non rientrino nel novero dei contratti esclusi.

«STAZIONE APPALTANTE»: (...) comprende le amministrazioni aggiudicatrici e gli altri soggetti di cui all'articolo 32.

«VOCABOLARIO COMUNE PER GLI APPALTI»: , in appresso CPV («Common Procurement Vocabulary»

oooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo

Disposizioni:

Accesso agli atti e divieti di divulgazione (Art 13)

Accordi quadro (Art 59)

Accordi quadro nei settori speciali (Art 222)

Accordo bonario (Art 240)

Acqua (Art 209)

Adeguamenti dei prezzi (Art 115)

Affidamento a contraente generale (Art 176)

Affidamento al concessionario di lavori complementari (Art 147)

Aggiornamenti (Art 255)

Ambito di applicazione (Art 126) - (Art 198)

Ambito di applicazione e disciplina applicabile (Art 142)

Ambito di applicazione e oggetto (Art 99)

Ambito di applicazione ed esclusioni (Art 235)

Amministrazioni aggiudicatrici e altri soggetti aggiudicatori (Art 32)

Appalti aggiudicati a scopo di rivendita o di locazione a terzi (Art 24)

Appalti aggiudicati ad un'impresa comune avente personalità giuridica o ad un'impresa collegata (Art 218)

Appalti aggiudicati per fini diversi dall'esercizio di un'attività di cui ai settori del Capo I o per l'esercizio di una di dette attività in un Paese terzo (Art 217)

Appalti aggiudicati per l'acquisto di acqua e per la fornitura di energia o di combustibili destinati alla produzione di energia (Art 25)

Appalti aventi ad oggetto sia servizi elencati nell'allegato II A sia servizi elencati nell'allegato II B (Art 21)

Appalti che riguardano più settori (Art 214)

Appalti di importo inferiore alla soglia comunitaria (Art 238)

Appalti di servizi e forniture sotto soglia (Art 124)

Appalti di servizi elencati nell'allegato II B (Art 20)

Appalti pubblici e accordi quadro stipulati da centrali di committenza (Art 33)

Appalti riservati (Art 52)

Arbitrato (Art 241)

Attività del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti (Art 163)

Attività di progettazione, direzione dei lavori e accessorie (Art 202)

Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture (Art 6)

Avvalimento (Art 49)

Avvalimento nel caso di operatività di sistemi di attestazione o di sistemi di qualificazione (Art 50)

Avvisi con cui si indice una gara (Art 224)

Avvisi periodici indicativi e avvisi sull'esistenza di un sistema di qualificazione (Art 223)

Avvisi relativi agli appalti aggiudicati (Art 225)

Avviso di preinformazione (Art 63)

Avviso sui risultati della procedura di affidamento (Art 65)

Bandi e avvisi (Art 102)

Bando di gara (Art 64)

Camera arbitrale e albo degli arbitri (Art 242)

Campo di applicazione (Art 182)

Capacità economica e finanziaria dei fornitori e dei prestatori di servizi (Art 41)

Capacità tecnica e professionale dei fornitori e dei prestatori di servizi (Art 42)

Caratteristiche delle concessioni di lavori pubblici (Art 143)

Cessione dei crediti derivanti dal contratto (Art 117)

Collaudo (Art 120) - (Art 178)

Collaudo dei lavori pubblici (Art 141)

Commissione giudicatrice nel caso di aggiudicazione con il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa (Art 84)

Competenze legislative di Stato, regioni e province autonome (Art 4)

Compiti della commissione speciale VIA (Art 185)

Composizione della commissione giudicatrice (Art 106)

Concessione di servizi (Art 30)

Concessioni di lavori e di servizi (Art 216)

Concessioni relative a infrastrutture (Art 174)

Concorsi di progettazione esclusi (Art 100)

Concorsi in due gradi (Art 109)

Concorsi sotto soglia (Art 110)

Concorso di idee (Art 108)

Condizioni particolari di esecuzione del contratto prescritte nel bando o nell'invito (Art 69)

Conferenza di servizi e approvazione del progetto definitivo (Art 168)

Consiglio superiore dei lavori pubblici (Art 127)

Consorzi stabili (Art 36)

Consorzi stabili e consorzi di cooperative (Art 190)

Contenuto del prospetto statistico per i contratti pubblici di lavori, forniture e servizi di rilevanza comunitaria (Art 250)

Contenuto del prospetto statistico per i contratti pubblici di lavori, forniture e servizi nei settori speciali (Art 251)

Contenuto della valutazione di impatto ambientale (Art 184)

Contratti aggiudicati in base a norme internazionali (Art 18)

Contratti di servizi esclusi (Art 19)

Contratti di sponsorizzazione (Art 26)

Contratti esclusi nel settore delle telecomunicazioni (Art 22)

Contratti misti (Art 14)

Contratti nei settori del gas, energia termica, elettricità, acqua, trasporti, servizi postali, sfruttamento di area geografica (Art 31)

Contratti relativi a servizi al pubblico di autotrasporto mediante autobus (Art 23)

Contratti relativi alla produzione e al commercio di armi, munizioni e materiale bellico (Art 16)

Contratti segretati o che esigono particolari misure di sicurezza (Art 17)

Controlli sugli atti delle procedure di affidamento (Art 12)

Controlli sul possesso dei requisiti (Art 48)

Corrispettivi e incentivi per la progettazione (Art 92)

Criteri di individuazione delle offerte anormalmente basse (Art 86)

Criteri di selezione qualitativa e procedimento di selezione (Art 233)

Criteri di verifica delle offerte anormalmente basse (Art 87)

Criteri per la scelta dell'offerta migliore (Art 81)

Criterio del prezzo più basso (Art 82)

Criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa (Art 83)

Decisioni della commissione giudicatrice (Art 107)

Definizioni (Art 3)

Definizioni rilevanti per le infrastrutture strategiche e gli insediamenti produttivi (Art 162)

Dialogo competitivo (Art 58)

Direzione dei lavori (Art 130)

Direzione dell'esecuzione del contratto (Art 119)

Disciplina comune applicabile (Art 152)

Disciplina comune applicabile ai contratti nel settore della difesa (Art 195)

Disciplina comune applicabile ai contratti pubblici di lavori, servizi e forniture, di importo inferiore alla soglia comunitaria. (Art 121)

Disciplina comune applicabile ai contratti pubblici relativi ai beni culturali (Art 197)

Disciplina degli appalti misti per alcune tipologie di interventi (Art 199)

Disciplina regolamentare (Art 180)

Disciplina speciale per gli appalti nel settore della difesa (Art 196)

Disciplina specifica per i contratti di lavori pubblici sotto soglia (Art 122)

Disposizioni abrogate (Art 256)

Disposizioni applicabili agli appalti aggiudicati dai concessionari che sono amministrazioni aggiudicatrici (Art 148)

Disposizioni generali (Art 230)

Disposizioni generali sulla partecipazione ai concorsi di progettazione (Art 101)

Disposizioni in materia di organizzazione e di personale dell'Autorità e norme finanziarie (Art 8)

Disposizioni in materia di pubblicità applicabili agli appalti aggiudicati dai concessionari che non sono amministrazioni aggiudicatrici (Art 149)

Documenti e informazioni complementari (Art 46)

Effetti dell'approvazione dei progetti ai fini urbanistici ed espropriativi (Art 98)

Elenchi ufficiali di fornitori o prestatori di servizi (Art 45)

Emissione di obbligazioni da parte delle società di progetto (Art 157)

Enti aggiudicatori (Art 207)

Entrata in vigore (Art 257)

Fasi delle procedure di affidamento (Art 11)

Forma e contenuto delle domande di partecipazione (Art 73)

Forma e contenuto delle offerte (Art 74)

Garanzie a corredo dell'offerta (Art 75)

Garanzie che devono prestare i progettisti (Art 111)

Garanzie di esecuzione e coperture assicurative (Art 113)

Garanzie e coperture assicurative per i lavori pubblici (Art 129)

Gas, energia termica ed elettricità (Art 208)

Gestione del sistema di qualificazione (Art 192)

Giurisdizione (Art 244)

Importi delle soglie dei contratti pubblici di rilevanza comunitaria (Art 28)

Importi delle soglie dei contratti pubblici di rilevanza comunitaria nei settori speciali (Art 215)

Imprese stabilite in Stati diversi dall'Italia (Art 47)

Inadempimento di contratti di cottimo (Art 137)

Indizione della gara (Art 155)

Informazioni a coloro che hanno chiesto una qualificazione (Art 228)

Informazioni circa i mancati inviti, le esclusioni e le aggiudicazioni (Art 79)

Informazioni da conservare sugli appalti aggiudicati (Art 229)

Insediamenti produttivi e infrastrutture private strategiche per l'approvvigionamento energetico (Art 179)

Interferenze (Art 170)

Interventi per lo sviluppo infrastrutturale (Art 194)

Inviti a presentare offerte o a negoziare (Art 226)

Inviti a presentare offerte, a partecipare al dialogo competitivo, a negoziare (Art 67)

Istituzione del sistema di qualificazione - classifiche (Art 186)

La società pubblica di progetto (Art 172)

Lavori, servizi e forniture in economia (Art 125)

Limiti all'affidamento congiunto e all'affidamento unitario (Art 200)

Livelli della progettazione per gli appalti di servizi e forniture e requisiti dei progettisti (Art 94)

Livelli della progettazione per gli appalti e per le concessioni di lavori (Art 93)

Metodi di calcolo del valore stimato dei contratti pubblici (Art 29)

Mezzi di comunicazione (Art 104)

Modalità di pubblicazione degli avvisi e dei bandi (Art 66)

Modalità di realizzazione (Art 173)

Norma di rinvio (Art 237)

Norma finanziaria (Art 254)

Normativa antimafia (Art 247)

Norme applicabili (Art 206)

Norme di coordinamento (Art 181)

Norme di coordinamento e di copertura finanziaria (Art 252)

Norme di garanzia della qualità (Art 43)

Norme di gestione ambientale (Art 44)

Norme di partecipazione alla gara (Art 191)

Norme generali sulla procedura di approvazione dei progetti (Art 167)

Norme in materia di pubblicità e di trasparenza (Art 236)

Norme processuali ulteriori per le controversie relative a infrastrutture e insediamenti produttivi (Art 246)

Norme transitorie (Art 253)

Numero minimo dei candidati da invitare nelle procedure ristrette, negoziate e nel dialogo competitivo - Forcella (Art 62)

Obblighi di comunicazione alla Commissione dell'Unione europea da parte della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per le politiche comunitarie (Art 249)

Obblighi e facoltà del concessionario in relazione all'affidamento a terzi di una parte dei lavori (Art 146)

Obblighi in caso di risoluzione del contratto (Art 139)

Obbligo di comunicazione (Art 193)

Offerte contenenti prodotti originari di Paesi terzi (Art 234)

Oggetto (Art 1)

Oggetto e disciplina comune applicabile (Art 161)

Osservatorio dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture (Art 7)

Piani di sicurezza (Art 131)

Porti e aeroporti (Art 213)

Principi (Art 2)

Principi relativi ai contratti esclusi (Art 27)

Principio di imparzialità e non aggravamento nei procedimenti di selezione e qualificazione (Art 231)

Privilegio sui crediti (Art 160)

Procedimento di approvazione dei progetti (Art 97)

Procedimento di verifica e di esclusione delle offerte anormalmente basse (Art 88)

Procedura di verifica preventiva dell'interesse archeologico (Art 96)

Procedura negoziata previa pubblicazione di un bando di gara (Art 56)

Procedura negoziata senza previa indizione di gara (Art 221)

Procedura negoziata senza previa pubblicazione di un bando di gara (Art 57)

Procedura per stabilire se una determinata attività é direttamente esposta alla concorrenza (Art 219)

Procedura ristretta semplificata per gli appalti di lavori (Art 123)

Procedure (Art 183)

Procedure aperte e ristrette (Art 55)

Procedure aperte, ristrette e negoziate previo avviso con cui si indice la gara (Art 220)

Procedure di affidamento (Art 91)

Procedure di affidamento e pubblicazione del bando relativo alle concessioni di lavori pubblici (Art 144)

Procedure di affidamento in caso di fallimento dell'esecutore o risoluzione del contratto per grave inadempimento dell'esecutore (Art 140)

Procedure di aggiudicazione (Art 177)

Procedure per l'individuazione degli offerenti (Art 54)

Progettazione (Art 164) - (Art 203)

Progettazione interna ed esterna alle amministrazioni aggiudicatrici in materia di lavori pubblici (Art 90)

Progetto definitivo. Pubblica utilità dell'opera (Art 166)

Progetto preliminare. Procedura di valutazione di impatto ambientale e localizzazione (Art 165)

Programmazione dei lavori pubblici (Art 128)

Promotore (Art 153) - (Art 175)

Prospezione ed estrazione di petrolio, gas, carbone e altri combustibili solidi (Art 212)

Provvedimenti in seguito alla risoluzione del contratto (Art 138)

Pubblicazione del bando negli appalti aggiudicati dai concessionari che non sono amministrazioni aggiudicatrici (Art 150)

Qualificazione (Art 201)

Qualificazione nei contratti misti (Art 15)

Qualificazione per eseguire lavori pubblici (Art 40)

Raggruppamenti temporanei e consorzi ordinari di concorrenti (Art 37)

Recesso (Art 134)

Redazione e modalità di pubblicazione dei bandi e degli avvisi relativi ai concorsi di progettazione (Art 103)

Regolamento e capitolati (Art 5)

Regole applicabili alle comunicazioni (Art 77)

Requisiti di idoneità professionale (Art 39)

Requisiti di ordine generale (Art 38) - (Art 188)

Requisiti di ordine speciale (Art 189)

Requisiti per la partecipazione dei consorzi alle gare (Art 35)

Requisiti per le iscrizioni (Art 187)

Responsabile delle procedure di affidamento e di esecuzione dei contratti pubblici di lavori, servizi e forniture (Art 10)

Revisione periodica delle soglie e degli elenchi degli organismi di diritto pubblico e degli enti aggiudicatori - Modifiche degli allegati (Art 248)

Ricorso alle aste elettroniche (Art 85)

Risoluzione (Art 158)

Risoluzione del contratto per grave inadempimento grave irregolarità e grave ritardo (Art 136)

Risoluzione del contratto per reati accertati (Art 135)

Risoluzione delle interferenze (Art 171)

Selezione dei concorrenti (Art 105)

Servizi di trasporto (Art 210)

Servizi postali (Art 211)

Sistemi di qualificazione e conseguenti procedure selettive (Art 232)

Sistemi di scelta degli offerenti e criteri di aggiudicazione (Art 204)

Sistemi dinamici di acquisizione (Art 60)

Società di progetto (Art 156)

Soggetti a cui possono essere affidati i contratti pubblici (Art 34)

Speciale procedura di aggiudicazione per i lavori di edilizia residenziale pubblica (Art 61)

Specifiche tecniche (Art 68)

Spese di pubblicità, inviti, comunicazioni (Art 80)

Sportello dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture (Art 9)

Strumenti di rilevazione della congruità dei prezzi (Art 89)

Strumenti di tutela (Art 245)

Subappalto e attività che non costituiscono subappalto (Art 118)

Subentro (Art 159)

Termini di adempimento, penali, adeguamenti dei prezzi (Art 133)

Termini di invio ai richiedenti dei capitolati d'oneri, documenti e informazioni complementari nelle procedure aperte (Art 71)

Termini di invio ai richiedenti dei capitolati d'oneri, documenti e informazioni complementari nelle procedure ristrette, negoziate e nel dialogo competitivo (Art 72)

Termini di ricezione delle domande di partecipazione e di ricezione delle offerte (Art 70) - (Art 227)

Termini per la presentazione delle candidature e delle offerte (Art 145)

Termini per la ricezione delle candidature e per la ricezione delle offerte negli appalti aggiudicati dai concessionari che non sono amministrazioni aggiudicatrici (Art 151)

Tipologia e oggetto dei contratti pubblici di lavori, servizi e forniture (Art 53)

Transazione (Art 239)

Ulteriori norme di procedura per gli arbitrati in cui il presidente é nominato dalla camera arbitrale (Art 243)

Valutazione della proposta (Art 154)

Varianti (Art 169) - (Art 205)

Varianti in corso di esecuzione del contratto (Art 114)

Varianti in corso d'opera (Art 132)

Varianti progettuali in sede di offerta (Art 76)

Verbali (Art 78)

Verifica della progettazione prima dell'inizio dei lavori (Art 112)

Verifica preventiva dell'interesse archeologico in sede di progetto preliminare (Art 95)

Vicende soggettive del candidato dell'offerente e dell'aggiudicatario (Art 51)

Vicende soggettive dell'esecutore del contratto (Art 116)